La valutazione delle abilità di lettura in adolescenti e adulti: le nuove prove della BDA 16-30



  • MASSIMO CIUFFO
  • Vol. 4 (No. 2) 2019 Maggio/Agosto - SIAF NEWS, 143-148
  • Full text PDF
  • Versione Italiana: Le traiettorie di sviluppo dell’abilità di leggere fluentemente differiscono a seconda se si legge ad alta voce o nella mente. La velocità di lettura silente continua infatti ad aumentare durante tutto il percorso scolastico fino all’Università. Invece la velocità di lettura orale raggiunge un tetto già durante la secondaria di primo grado, soprattutto perché la velocità di lettura non può andare oltre la velocità articolatoria. Inoltre giovani adulti con dislessia incrementano la loro velocità di lettura silente meno dei lettori abili quando leggono in modalità silente. Per tali ragioni la velocità di lettura silente rappresenta un parametro più appropriato della velocità di lettura orale per studiare le abilità di lettura in età adolescenziale e adulta. La BDA 16-30 è una batteria di prove di lettura e scrittura specificatamente pensata per la valutazione di giovani-adulti con dislessia. Si compone di prove di lettura tanto orale che silente e include nuovi compiti orientati ad esplorare i diversi aspetti del processo di lettura, come ad esempio quello costituito da parole le cui lettere sono state spostate di ordine, secondo l’assunto di Rawlinson (1976). Questo spostamento non inficia nel normolettore la possibilità di riconoscere la parola, mentre mette in difficoltà il lettore dislessico, stante la ridotta flessibilità del suo sistema di decodifica. Lo scopo finale della BDA 16-30 è infatti quello di analizzare la flessibilità del processo di lettura e la capacità del lettore di affrontare compiti di lettura diversi passando da una modalità all’altra di decodifica e integrando informazioni provenienti da fonti diverse.

    English version: The developmental trajectories of reading speed are different between oral and silent reading mode. The silent reading fluency tends to increase up to the last years of university in skilled readers. Conversely, the reading fluency in oral mode reaches its ceiling in the secondary school level. This because the fluency in generating the phonological code from the printed form cannot exceed the articulatory speed. Furthermore, young adults with dyslexia are less capable of significantly improve their reading speed when they read silently. Thus, silent reading fluency should be considered a proper parameter for identifying older students and adults with impairment in reading. The BDA 16-30 is a new instrument for assessing the reading and writing ability of young adults with dyslexia. It encompasses both oral and silent reading tasks and includes new reading task specifically aimed to assessment older students and young adults. In particular, the BDA 16-30 includes new reading tasks aimed to explore the different aspects of the reading process. An example is the “Dys-text”, a reading task based on the Rawlinson’s idea (1976) that randomizing letters in the middle of words had little or no effect on the ability of skilled readers to read and understand the text. Conversely, dyslexic readers experience difficulty in reading this text. The final purpose of the BDA 16-30 is to analyse the flexibility of reading process and the reader’s capability to manage different reading stimuli switching between different reading modalities and integrating the information arising from multiple sources.

  • KEY WORDS: Adulti - dislessia - valutazione della lettura - lettura silent e. Adults - dyslexia - reading assessment - silent reading.